basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Basilicata
 
Biodiversità > Montagna Materana Pagina 12 di 15  Precedente  |  Successiva
• Matera - Basilicata 2019
• Basilicatata News
• Ricerca e Innovazione
» Biodiversità
  • Montagna Materana
• Tradizioni
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Eventi
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

12. Pomacee

Se l’olivo segna il paesaggio alla collina, la montagna conserva una maggiore varietà di fruttiferi e in primo luogo quelli della famiglia delle pomacee.
Gli esemplari selvatici del pero - Perasc’n (perastro) - e del melo - Melasc’n - (o anche Mus d’ vitedd’, ad Accettura) sono diffusi come alberi sparsi anche al di fuori degli orti (foto 62-63).
La loro funzione biologica è di estremo interesse in quanto i fruttiferi sparsi costituiscono rifugio e alimento per l’avifauna e, quindi, sono un importante supporto per la conservazione della biodiversità animale (foro 64).
image
 
Importante e diffuso è anche il loro impiego come piede per l’innesto di varietà domesticate, soprattutto nel caso del pero che resiste al freddo. Inoltre i frutti dei peri e dei meli selvatici costituiscono parte dell’alimentazione degli animali allevati (foto 65).

Per l’alimentazione umana, invece, sono impiegate le razze domesticate.
Tra le varietà di pere tra le più diffuse sono: Spadona, una varietà italica che altrove è stata sopraffatta da cultivar commerciali, Spadoncella (quest’ultima a maturazione agosto e quind Agust’nedda, foto 66), Balcone, dal frutto medio-grande, dalla buccia giallo rossa e dalla polpa tenera (foto 67), e Pero della regina (Accettura).
image
 
Anche per le mele si verifica una maggiore presenza delle varietà che si rinvengono diffusamente in tutto il territorio regionale, la Deliziosa gialla e rossa (indicata con il nome locale App’fine) e la Maggiatica (mela piccole e verde a maturazione precoce) che viene anche chiamata Mela di San Giovanni nelle zone in cui si verifica la maturazione tardiva (foto 68 e 69).
image
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy