image

Mostre

Principali mostre ed eventi espositivi in corso in Basilicata

Quasinove - mostra di Pepperio Barbino

image10 Febbraio fino al 3 Marzo 2018 Hotel Nazionale - Matera

Quasinove - le opere digitali di Pepperio Barbino
Irriverente come solo chi ha il coraggio delle proprie idee sa essere e Pop nell’uso del colore e del linguaggio.
E’ questa la cifra della mostra di opere digitali Quasinove di Pepperio Barbino, alterego artistico del grafico materano Peppino Barberio.

Le otto opere grafiche che compongono la mostra Quasinove saranno esposte al pubblico da Sabato 10 febbraio a Sabato 3 marzo 2018 nella hall dell’Hotel Nazionale in Via Nazionale, 158/A a Matera. La mostra potrà visitata tutti i giorni dalle 17 alle 20. Ingresso libero. >> Programma e informazioni

Federico Fellini - appunti fantastici: mostra al MUSMA

imageMUSMA - Sassi di Matera dal 1 Dicembre 2015 al 1 Maggio 2016
Federico Fellini - appunti fantastici. Disegni dal libro dei sogni, una selezione dei disegni in cui il celebre regista illustra e racconta il suo universo onirico.

Evento organizzato in occasione del cinquantenario del conservatorio E.R. Duni di Matera.

Il 1° Dicembre 2015 alle ore 15, in occasione della giornata di studi dedicata dal Conservatorio E. R. Duni di Matera a Nino Rota, nell’ambito delle celebrazioni per il cinquantenario della fondazione dell’istituzione musicale, si inaugura al MUSMA Federico Fellini - appunti fantastici. Disegni dal Libro dei sogni, una mostra dedicata al grande maestro del cinema italiano e internazionale, per i cui film il fraterno amico musicista Nino Rota, compose quasi tutte le colonne sonore.

La mostra ha come partner l’Apulia Film Commission ed è patrocinata dal Comune di Matera e dalla Lucana Film Commission. >> Programma e informazioni

Matera scultura effimera: mostra al MUSMA

imageMUSMA - Sassi di Matera dall’8 Dicembre 2015 al 10 Gennaio 2016

Matera è il titolo della scultura effimera realizzata per il MUSMA e per Matera da Leonardo Sonnoli, uno dei grafici italiani più noti a livello internazionale, insieme a Irene Bacchi, la sua giovane e talentuosa collaboratrice. L’opera sarà esposta nella Saletta della grafica di Palazzo Pomarici dall’8 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016.
Il lavoro di Sonnoli rimanda chiaramente alla storia e alla conformazione dei Sassi, gli antichi rioni della città da cui l’opera prende il nome, un dedalo di abitazioni e ambienti scavati e costruiti. Assimilandosi ad uno spazio urbano così concepito, l’opera del grafico triestino prende forma da centinaia di poster sovrapposti in maniera tale da costituire un blocco costruito, all’interno del quale sono scavate le lettere che compongono il nome Matera.

Il visitatore si troverà di fronte a un manifesto, un oggetto bidimensionale, abitualmente parte integrante dello spazio urbano, che, in un museo di scultura, acquisterà la terza dimensione, perché i rapporti saranno invertiti, diventando, in questo caso, lo spazio urbano parte integrante del manifesto. >> Programma e informazioni

Cromatismi in equilibrio: mostra a Casa Cava

imageCasa Cava - Sassi di Matera dal 20 Dicembre 2015 al 6 Gennaio 2016
Collettiva di arte contemporanea promossa dall’associazione In Arte Exhibit

A conclusione delle iniziative e del ciclo di eventi programmati nel 2015 dall’associazione culturale In Arte Exhibit di Potenza si distingue la mostra Cromatismi in equilibrio, in programma dal 20 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 nella città di Matera. L’inaugurazione si terrà domenica 20 dicembre alle ore 17.00 nella suggestiva location di Casa Cava, in via San Pietro Barisano 47, e successivamente sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (ingresso 3 euro).

Il titolo stesso della collettiva dichiara uno dei connotati immediati e decisivi della pittura e delle arti figurative: il colore e il suo uso espressivo. Ecco come il termine cromatismo è il manifesto del colore in tutte le sue gradazioni, le sue sfumature, i contrasti. Nelle opere in esposizione si rivelano stili, tecniche di esecuzione e significati diversi, esito del lavoro di artisti provenienti da un ampio contesto nazionale. L’utilizzo cromatico e l’accostamento della tinte sono veicolo di emozioni verso il pubblico, che nella fruizione arricchisce i significati e l’interpretazione anche grazie al fascino del contenitore, Casa Cava. >> Programma e informazioni

Lo sguardo degli invisibili - Mostra fotografica a Matera

image23 Aprile - 24 Maggio 2015 Mostra dell’Associazione Basilicata - Mozambico

La mostra vuol riportare alla comunità materana, il luogo da dove è partito il progetto, i lavori realizzati dagli allievi del laboratorio di comunicazione A Mundzuku Ka Hina di Maputo, Mozambico.
La mostra fotografica si snoderà nella città di Matera lungo un percorso di 4 tappe, 4 differenti location, ognuna delle quali tratterà una specifica tematica e più precisamente:

Antico Ospedale di San Rocco: Il Popolo della Discarica. Immagini di altra quotidianità
Mediateca Provinciale: Nella pozza di fango come nel divino cielo ugualmente passa la luna
Palazzo Lanfranchi: Emoçao. Percorsi di vita e di creatività africana
Parrocchia di San Rocco: E non sono bestie ma uomini, Maria. Momenti di spiritualità in fotografia.

>> Programma e informazioni

¡MIRA! – Ortega a Matera

image18 Aprile 2015 - 20 Settembre 2015, MUSMA Museo della Scultura Contemporanea. Matera

Nel mio agire culturale ho pensato che voi avete una civiltà, una cultura, una sensibilità parallela alla mia.

Sono queste alcune delle parole dedicate ai materani dal pittore spagnolo José Ortega, ospite della città dei Sassi dove arriva nei primi anni settanta, esule della dittatura franchista ormai da dieci anni.

Per raccontare il periodo materano di José Ortega, il MUSMA ha allestito la mostra ¡Mira! Ortega a Matera.

>> Informazioni

Un’anima duale in viaggio verso Milano

image13 Novembre 2013 - 12 Gennaio 2014 Museo Città Creativa, Ogliara (SA)
Mostra delle opere di Paolo Tommasini: Un’anima duale in viaggio verso Milano
9 + 2 opere in ceramica Raku

Paolo Tommasini è un artista che realizza opere con la tecnica Raku con creatività multiforme.
Parte della sua ricerca è esposta in questa occasione come tensione contrapposta tra Fragilità ed Antifragilità da proporre alla Città di Milano che nel 2015 vivrà con L’Expò il suo tentativo di reinterpretare i temi della città globale sostenibile e felice. Il respiro della Terrà tornerà a Milano al centro della riflessioni sulla città fragile. >> Informazioni

Capannoni nel capannone: mostra di Mimmo Centonze a Matera

image19 Ottobre - 8 Dicembre 2013 - Palazzo Lanfranchi, Laboratorio di Restauro - Matera
Capannoni nel capannone: mostra di Mimmo Centonze

Dopo il successo ottenuto dalla mostra personale di Mimmo Centonze ospitata dal Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 2012, curata da Vittorio Sgarbi in collaborazione con la Fondazione Roma, la mostra Capannoni nel capannone si concentra sulle opere dell’artista ispirate al tema dei capannoni, sorprendenti e mistiche intuizioni luminose che protendono al divino. La mostra di Matera propone dipinti provenienti da collezioni italiane pubbliche e private che tracciano gli ultimi sei anni di sviluppo del tema dedicato ai capannoni industriali, soggetto comparso per la prima volta nelle opere dell’artista a partire dal 2008. >> Informazioni

Il Segno Inciso - Personale di Angelo Rizzelli

imageA distanza di 8 anni, Angelo Rizzelli, incisore e maestro dell’incisione nella Scuola di Grafica di Via Sette Dolori di Matera, torna ad esporre nella Galleria L’Osanna di Nardò con una personale di circa 30 incisioni che raccontano il suo percorso artistico dagli inizi degli anni ’80 ad oggi.

A partire dai Segni delle cave, i Segni di Matera, i Segni della terra e i Segni del paesaggio che caratterizzano la produzione degli anni ’80 e primi anni del ’90, per poi proseguire con i Segni di luce fino ai Segni dell’animo e ai Segni della memoria, incisioni caratterizzanti gli anni 2000.

Il segno risulta essere sempre il protagonista indiscusso di un percorso di crescita emotiva e tecnica che l’incisore, negli anni, mette continuamente in discussione attraverso il linguaggio dell’incisione. >> Informazioni

flag Home×