basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Basilicata
 
Biodiversità > Montagna Materana Pagina 14 di 15  Precedente  |  Successiva
• Matera - Basilicata 2019
• Basilicatata News
• Ricerca e Innovazione
» Biodiversità
  • Montagna Materana
• Tradizioni
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Eventi
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

14. Altri fruttiferi

Presenza maestosa negli orti e nella campagna circostante è la pianta di noce, di cui vengono riconosciute due varietà: a buccia dura (più amaro e scarsamente edule) e a buccia tenera M’ddesc (foto 79).

Altri fruttiferi sono realmente presenze sporadiche negli orti: il gelso rosso e quello nero (un tempo utilizzato per la coltura del baco da seta, oggi destinato alla produzione di marmellate), il cachi, il sorbo comune e il sorbo degli uccellatori, il nespolo, il perocotogno e il melocotogno (foto 80).
image
 
Al contrario, immancabile e omogeneamente presente in tutta la zona è la pianta di fico, sia spontaneo che domesticato (foto 81). Tra i fichi selvatici i più frequente sono il Gottato o Dottato, che porta fioroni (columbr’) e fichi settembrini, e il Grattarolo, che porta solo fichi (foto 82 e 83).

Altre varietà locali, che portano sia fichi che fioroni sono il Troiano nero e bianco (foto 84), la Verdesca, la Napoletana, il Can’tàn (Accettura) che probabilmente coincide con l’Aust’nedd (Oliveto).
image
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy