basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Eventi
 
Musica > Musica in Basilicata 2009 Pagina 8 di 36  Precedente  |  Successiva
• Eventi Turistici
• Sagre in Basilicata
• Tradizioni della Basilicata
» Musica
  • Musica in Basilicata 2012
  • Musica in Basilicata 2011
  • Musica in Basilicata 2010
  • Musica in Basilicata 2009
  • Musica in Basilicata 2008
• Mostre
• Eventi culturali
• Teatro
• Cinema
• Fiere
• Sport
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Gezziamoci 2009 - Matera

  08/11/2009 | Fino al: 28/12/2009
Il programma dei concerti del Festival Jezziamoci 2009 XXII edizione a Matera organizzato dall’Onyx Jazz Club
 
Domenica 8 novembre
Matera, Auditorium Comunale di Piazza del Sedile
ore 20.30 - ingresso euro 10

David Kikoski Trio
David Kikoski, pianoforte
Dario Deidda, basso elettrico
Gary Novak, batteria

David Kikoski è da molti anni uno dei più completi e efficaci pianisti presenti sulla scena jazz mondiale, e vanta un curriculum impressionante come leader di propri trii, comprendenti di volta in volta i batteristi Al Foster, Billy Hart e Ben Perowsky, e i bassisti Eddie Gomez, Essiet-Essiet, Ed Howard e James Genus. Numerose sono inoltre le sue collaborazioni di rilievo con musicisti quali John Scofield, Peter Erskine, Michael Brecker, Chris Potter, Joe Henderson, Dave Holland, Mike Stern, Chick Corea, Jeff Tain Watts, John Patitucci, Toots Thielemans, Tom Harrell e Marcus Miller. Tra le sue molte collaborazioni illustri ce n’è una in particolare che spicca su tutte per profondità e longevità, essendo iniziata nel 1985 per proseguire fino ai nostri giorni, ossia quella con il grande Roy Haynes, uno dei primi a scritturarlo dopo il suo arrivo a New York, che nutre per David una profonda stima musicale. Musicista di grandi doti tecniche e di forte spessore jazzistico, David Kikoski è anche uno dei musicisti più generosi che ci siano sulla scena. Il suo stile trae ispirazione da svariate fonti e presenta un distillato sapientemente equilibrato della storia del piano jazz, vista attraverso l’ottica di un musicista che ne vive l’evoluzione costantemente in prima linea da oltre due decenni sulla scena di New York. Tutto ciò, insieme a un bagaglio lessicale jazzistico apparentemente inesauribile, porta David Kikoski a fornire invariabilmente dal vivo un set di grande forza espressiva e peso specifico, che risulta assolutamente convincente. Accanto a lui in occasione di questo tour italiano due eccellenti musicisti quali il virtuoso Dario Deidda al basso elettrico, che ha collaborato tra gli altri con Mulgrew Miller, Benny Golson e James Moody, e il vulcanico Gary Novak alla batteria, eclettico musicista che in ambito jazzistico ha fatto parte del quartetto di Chick Corea con Bob Berg e John Patitucci, e ha collaborato tra gli altri con Lee Ritenour, GRP All-Stars, George Benson, mentre in ambito pop ha svolto attività con Alanis Morissette, Natalie Cole e Anita Baker.
 
Sabato 21 novembre
Matera, Auditorium Comunale di Piazza del Sedile
ore 20.30 - ingresso euro 10

Al Foster Quartet
Al Foster, batteria
Eli Degibri, sax
Adam Birnbaum, pianoforte
Doug Weiss, contrabbasso

Al Foster è da diversi decenni uno dei più importanti batteristi della scena jazzistica mondiale. Ha collaborato con molti tra i principali musicisti del jazz moderno: Herbie Hancock, Sonny Rollins, Freddie Hubbard, McCoy Tyner, Wayne Shorter, Bobby Hutcherson, John Scofield, Pat Metheny, Charlie Haden, Randy & Michael Brecker, Bill Evans, George Benson, Kenny Drew, Carmen McRae, Stan Getz, Toots Thielemans, Dexter Gordon e Chick Corea. Ha suonato a lungo, dal 1972 al 1985, con Miles Davis, prendendo parte alla realizzazione di numerose importanti incisioni sia prima ("Get Up With It", "Big Fun") che dopo ("The Man With The Horn", "We Want Miles") il ritiro di Davis dall’attività pubblica dal 1975 al 1981. Foster è tra l’altro l’unico musicista ad aver collaborato in entrambi i periodi con Davis, il quale ebbe a dire di lui nella sua autobiografia: "Il groove di Al Foster e la sua capacità di sostenerlo all’infinito erano esattamente quello che io cercavo". Ha inoltre suonato per molti anni nel trio di Joe Henderson, prendendo parte a incisioni come "State of the Tenor" vol. 1 e 2, registrati dal vivo al Village Vanguard con la partecipazione di Ron Carter e usciti per la Blue Note, e lo splendido "An Evening with Joe Henderson" con Charlie Haden, registrato dal vivo e uscito per l’italiana Red Records, tutte incisioni fondamentali per il rilancio della carriera del grande tenorista. Musicista di grandissimo vigore e altrettanto spiccata sensibilità, batterista dai notevoli mezzi tecnici e dalla completa padronanza di molti stili, Foster è universalmente apprezzato per la sua capacità di esaltare al meglio qualsiasi situazione musicale e/o solista, attraversando empaticamente il dipanarsi dei vari percorsi musicali con esiti altamente carismatici. Da diversi anni Foster è attivo con il quartetto che presenta in questo tour italiano, un affiatato gruppo che vede la partecipazione di tre straordinari giovani musicisti residenti a New York e attivi da tempo sulla scena jazzistica internazionale, come il sassofonista di origine israeliana Eli Degibri, che ha suonato tra gli altri con Herbie Hancock, la Mingus Big Band ed Eric Reed, il pianista Adam Birnbaum, che ha suonato tra gli altri con Greg Osby, Eddie Henderson e Wynton Marsalis, e il contrabbassista Doug Weiss, che ha collaborato tra gli altri con Peter Bernstein, Fred Hersch, Luciana Souza e Kevin Hays.
 
Sabato 28 novembre
A cena con il gezziamoci
Matera, Villa Schiuma contrada Rondinelle S.n.
ore 20.30 ingresso euro 18 con cena

Eliot Zigmund - Planet Four
Eliot Zigmund, batteria
Chris Cheek, sax
Frank Lo Crasto, pianoforte
Lorenzo Conte, contrabbasso

Cresciuto a New York, Zigmund ha iniziato a suonare professionalmente la batteria a 16 anni, e studiando al Mannes College of Music e al City College of New York. Ha suonato dal 1975 al 1979 con Bill Evans e in seguito ha suonato per cinque anni in trio con il pianista francese Michel Petrucciani e il bassista Palle Daniellson.
Sotto la guida esperta di Eliot Zigmund, i talenti dei giovani musicisti Lo Crasto e Cheek, sono supportati dall’esperto bassista veneziano Lorenzo Conte, creando una musica fresca e moderna, con il rispetto della tradizione afroamericana.

Prenotazione concerto del 28 novembre: Villa Schiuma contrada Rondinelle sn
Tel. 0835 386901 - E-mail
 
Venerdì 11 dicembre
Matera, Auditorium Comunale di Piazza del Sedile
ore 20.30 - ingresso euro 10

John de Leo Quintet
John de Leo - voce
Fabrizio Tarron - chitarra
Dario Giovannini - chitarra, fisarmonica
Christian Ravaglioli - oboe, corno inglese, fisarmonica, pianoforte
Achille Succi - clarinetto basso, sax contralto
Massimo Ottoni - Video-performer

John De Leo. Cantante, compositore, performer, è considerato tra le voci più interessanti del panorama musicale italiano, ma non solo. Nel 1999 e nel 2001 vince il Premio della Critica al Festival di Sanremo con i Quintorigo e sempre nel 1999 il Premio Tenco. Molte le collaborazioni “di confine”: Stefano Benni, Carlo Lucarelli, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Franco Battiato, Carmen Consoli, Alessandro Bergonzon, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Enrico Rava, Carmen Consoli, Ivano Fossati........è oggi uno degli artisti italiani più richiesti all’estero «La musica non è solo prodotto, ma produzione» e JDL crea la sua identità artistica attraverso il suono. Nel suo album solista Vago Svanendo (2007, Carosello Records) si incontrano creatività, jazz, ricerca. Un lavoro d’autore in cui la trasversalità restituisce e moltiplica il contenuto.
 
Venerdì 18 dicembre
Matera, ristorante La 19a Buca, Piazza Vittorio Veneto 
ore 21 - ingresso compreso consumazione euro 10

C.C.F.M.
Antonio Veredice: contrabbasso e basso elettrico
Armando Luongo: batteria
Federico Feliciani: presentatore e voce narrante
Giuseppe Pittalis: chitarra
Lorenzo Gentile: pianoforte e piano Rhodes
Michele Leiss: sax tenore
Ospite: Tino Tracanna

I CCFM sono un gruppo musicale romano attivo da oltre dieci anni. Si esibiscono in quintetto nei jazz e music club della Capitale (“Be Bop jazz club”, “Beba Do Samba”, “Ventotto de Vino” “Fonclea”, “Classico Village”, “Alpheus”, “Stazione Birra”, “Ex Snia Viscosa”, “Locanda Atlantide” ecc.) ma anche nei locali, festival e concorsi presenti in molte regioni italiane. I CCFM eseguono musica originale ed hanno un disco all’attivo, Effetto Tindall (2003) i cui brani sono tutti regolarmente registrati alla SIAE.
Premiazioni e riconoscimenti ottenuti partecipando a festival e concorsi nazionali: 
"Maruggio jazz festival 2006", giuria presieduta da Giovanni Tommaso (I premio); 
Concorso "Chicco Bettinardi", nell’ambito del "Piacenza jazz festival", edizione 2007, con Tino Tracanna in giuria (premio del pubblico);
"Festival di Busseto" (premio miglior arrangiamento di "Addio del passato...", brano della "Traviata", nell’ambito del concorso "Antonio Barezzi live", anno 2008).

I CCFM Partecipano quest’anno al laboratorio del Gezziamoci con Tino Tracanna docente.
 
Sabato 19 Dicembre
Matera, Auditorium Comunale di Piazza del Sedile
ore 20.30 - ingresso euro 10

Tino Tracanna, sax
Roberto Cipelli, pianoforte
Attilio Zanchi, contrabbasso
Ettore Fioravanti, batteria

Si rinnova la tradizione che vede a Matera, a conclusione del Gezziamoci, gli amici del quintetto italiano di Paolo Fresu. Quest’anno però registriamo l’impossibilità dello stesso Fresu ad essere presente per il concerto di Natale. Già da dicembre 2008, Paolo, infatti aveva assunto impegni per nuovi concerti in giro per il mondo. Tristi per la sua assenza, comunque, Tino, Attilio, Roberto ed Ettore sono alla ricerca di un ospite che per una sera andrà a comporre il quintetto di Paolo Fresu, senza Fresu.
 
Domenica 20 dicembre
Gezziamoci in Festa, concerto della solidarietà
Matera, Auditorium Comunale di Piazza del Sedile – ore 20.30 - ingresso euro 10

Marco smiles Quintet
Marco Lopomo, sax tenore
Giulio Martino, sax tenore
Luigi Giannattasio, pianoforte
Antonio Bruno, basso
Giorgio Bruno, percussioni
Giovanni Scasciamacchia, batteria
Special Guest: Enrico Del Gaudio, batteria

Presentazione del cd “In The Sky”
L’incasso verrà devoluto all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sezione provinciale di Matera)

Il gruppo Marco Smiles nasce nel 2006 dal sogno di Marco Lopomo, sassofonista potentino di 33 anni affetto da sclerosi multipla. La sua passione per la musica ha già permesso a Marco di incidere il suo primo cd (" Marco Smiles") vincendo diversi premi e riconoscimenti ( Menzione Speciale Bollino IJT Indicazione Jazz Tipica - Primo premio agli Alburni Jazz Festival - Primo premio migliore band emergente alla manifestazione "Musica in corso in Memoria di Antonio Langone"). Mentre la storia del primo cd è legata alla malattia e al desiderio di testimoniare la possibilità della musica di promuovere, e realizzare, sogni e speranze di cambiamento, questo secondo lavoro: “Marco Smiles in the sky” è l’esito di un itinerario più maturo; in esso, la sperimentazione dei generi, la contaminazione degli strumenti e delle suggestioni è il frutto di un percorso di riflessione e ricerca consapevole, e non più una “semplice” improvvisazione. I musicisti che hanno registrato il nuovo cd con Marco sono tutti artisti di grande spessore che hanno fatto della musica la loro vita e la loro storia.
 
Lunedì 28 dicembre
Matera, al Piccolo Duni  - Via XX Settembre 14
ore 20.30 - ingresso euro 7

Prima parte
Giovanni Scasciamacchia Quartet “My Roots”
Alfredo Di Martino, fisarmonica, piano
Alfonso Deidda, piano, sax, flauto
Tommaso Scannapieco, contrabbasso
Giovanni Scasciamacchia, batteria

Bollino IJT 2009 (Indicazione Jazzistica Tipica)

Giovanni, giovanissimo talento lucano presenta il suo ultimo lavoro, My Roots. Un disco colorato, pieno di influenza mediterranee che swingano pensando alla tradizione. Brano originali del batterista arrangiati anche da Alfonso Deidda.

Seconda parte
Gianfranco Menzella Quintet
Gianfranco Menzella, sax tenore
Ettore Carucci, pianoforte
Camillo Salerno, contrabbasso
Giovanni Scasciamacchia, batteria
Special Guest: Michael Rosen, sax tenore

Bollino IJT 2009

Standard tradizionali in stile be-bop e funky jazz. il gruppo nasce dalla collaborazione di musicisti lucani, con l’aggiunta di ospiti di livello internazionale, si sono già alternati nella formazione artisti del calibro di Fabrizio Bosso, Alfonso Deidda, Tommaso Scannapieco, Michael Rosen. La presenza di ospiti sempre diversi, permette al gruppo di spaziare dal jazz tradizionale, all’hard-bop al funky jazz con brani standard e originali.
 
Informazioni
image
Onyx Jazz Club
Via Cavalieri di V. Veneto, 20
Matera

Tel. 0835 330200
348 2772385 - 328 4561652

>> E-mail
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy