basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Eventi
 
Eventi Turistici Pagina 8 di 8  Precedente
» Eventi Turistici
  • Eventi Turistici 2014
  • Eventi Turistici 2013
  • Eventi Turistici 2012
  • Eventi Turistici 2011
• Sagre in Basilicata
• Tradizioni della Basilicata
• Musica
• Mostre
• Eventi culturali
• Teatro
• Cinema
• Fiere
• Sport
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Naturarte Basilicata Primavera 2015

  18/04/2015 | Fino al: 17/05/2015
Il programma degli eventi di NaturArte Basilicata Primavera 2015 nei Parchi Regionali e Nazionali della Basilicata: percorsi trekking, laboratori, spettacoli tra natura e storia.
NaturArte Basilicata Primavera 2015 - Programma
 
 

Parco della Murgia Materana - NaturArte 30 Aprile - 3 Maggio 2015

[ Torna in alto ]
imageIl programma degli eventi di Naturarte Basilicata nel Parco della Murgia Materana dal 30 Aprile al 3 Maggio 2015

Giovedì 30 Aprile 2015 - Matera
Aula magna Liceo Scientifico D. Alighieri.
Ore 9:30 - In cerca di sguardi: Storie materane
Fotografie a cura degli studenti del Liceo Scientifico D. Alighieri Matera e I.I.S. I. Morra Matera da un workshop condotto da Pino Ninfa

Venerdì 1 Maggio 2015 - Montescaglioso (MT)
Abbazia Benedettina
Stand delle pro loco e dei comuni lucani che promuovono le tipicità, la cultura e le tradizioni dei loro paesi

Per gli escursionisti: Il trekking di naturarte
Da Matera a Montescaglioso seguendo l’antico tratturo
Partecipazione gratuita eccetto eventuale costo della degustazione.
Per partecipare al trekking è necessario iscriversi entro giovedì 30 aprile telefonando allo 0835 336166 int. 4. Attrezzatura consigliata: zaino, borraccia, colazione, cappellino, scarpe da trekking
Difficoltà: E km 23. Numero minimo partecipanti 10, numero max 50 all’escursione. Info: Ente Parco. A cura del CEA Montescaglioso.

Ore 9:30 - Matera partenza da Piazza Sant’Agnese
con le Guide del Parco. Ospite Giuseppe Cederna
Percorso lungo il ciglio della Gravina con soste e visite a Cristo la Selva, guado Passarelli, chiese rupestri del Vallone della Loe. Ultimo tratto lungo il tratturo regio di Montescaglioso e conclusione nell’Abbazia Benedettina di S. Michele Arcangelo.

Ore 13:30 Per i non partecipanti alla escursione: Degustazione a Masseria Casino Venusio Masseria Casino Venusio
È possibile degustare i prodotti tipici del Parco presso Masseria Casino Venusio. Menù: taralli e olive, salumi locali stagionati: salsiccia dolce e piccante; formaggi locali: caciocavallo podolico, ricotta o treccia; acqua e vino; pane di Matera ed olio di nostra produzione; frutta di stagione. Il buffet sarà all’aperto, prezzo a persona è di 15 Euro. Durante la sosta gli escursionisti potranno utilizzare i servizi igienici della Masseria.

Per info e prenotazioni rivolgersi a Michele 333 6047719. e mail: miky81.mp@libero.it
La degustazione è organizzata dal Casino Venusio in collaborazione con la A.S.D del Cavallo Barocco.

Ore 14:00 Masseria Selva Venusio, pranzo a sacco o degustazioni a cura di Masseria Selva Venusio 15 €
Piccoli racconti con Giuseppe Cederna

Ore 16:00 Madonna della Loe
0re 19:00 Arrivo degli escursionisti in Abbazia Benedettina S. Michele Arcangelo
Ore 19:30 Abbazia Benedettina - Agml Brass Ensamble in concerto Caveosana, per ottoni e percussioni
Musiche di: Damiano D’ambrosio, William Bird, Raffaele Gervasio, Tielman Susato, Claude Gervaise.
In collaborazione con Cea Montescaglioso, Associazione Cavallo Barocco, Casino Venusio, Masseria Passarelli, Associazione Giovani Musicisti Lucani di Montescaglioso

Ore 21:00 Abbazia Benedettina San Michele Arcangelo.
NaturarteMondo. Ingresso libero
Guappecartò Rital Nomade

Ore 23:00 circa ritorno in autobus per gli escursionisti

Sabato 2 Maggio 2015 - Matera
Gli incontri di NaturArte

Ore 10:00 Matera Casa Cava. Ingresso libero
Architettura e Beni Culturali: problematiche inerenti la sicurezza sismica dei Musei. Museo Italia
L’incontro è dedicato ad illustrare le problematiche legate alla valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici museali in quanto contenitori dei beni di interesse culturale. A tal proposito si coglie anche l’occasione per discutere di un progetto nazionale ARCUS curato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo sulla sicurezza sismica dei Musei Statali (“Progetto di Verifica della sicurezza sismica dei Musei Statali in applicazione Ordinanza PCM 3274/2003 s.m.i. e della Direttiva PCM 12.10.2007") che coinvolge 47 musei statali localizzati in 11 regioni italiane.

Ore 14:30 Partenza da Piazza Matteotti con autobus.
Il trekking letterario di NaturArte. No automobili
Attraversando la Selva: da Contrada La Bruna a Masseria Passarelli. A piedi nel parco leggendo le parole giuste e ascoltando il cammino con Giuseppe Cederna

Il sentiero per le sorgenti del Gange è un nastro di orme stampate in una polvere bianca che racchiude tutta l’energia del passaggio. Il carrarmato degli scarponi, il cuoio dei sandali, la gomma delle scarpe da tennis, la pelle spessa dei calcagni e delle piante dei piedi nudi, le zampe, le unghie, gli zoccoli. Ad ogni neve, ad ogni stagione questo nastro di impronte si cancella e si ricompone. Passo dopo passo il corpo sale, suda, respira, legge le orme degli altri e, per un attimo, vi sovrappone le proprie. Passo dopo passo, la mente si accorda con il respiro e distende i pensieri.

Il sentiero per le sorgenti è anche qui, nella bellezza dei nostri parchi.
Camminiamo insieme e sudiamo insieme. Una prima sosta per cambiare la maglietta con le parole degli scrittori e dei poeti che hanno viaggiato e camminato il mondo: Omero, Thoreau, Stevenson.
Riprendiamo il cammino e ascoltiamo. Cosa è cambiato o sta cambiando dentro di noi? La vista e l’olfatto sono più aperti, più acuti. Il respiro più regolare e profondo. I pensieri si distendono. Erri de Luca, Terzani, Szimborska, Rilke, Herzog, Henry Miller e Bob Dylan. Siamo pronti per altre letture, altre poesie, altri racconti. Storie di viaggio e, perché no, di cinema. Dal Mediterraneo all’India. Siamo pronti per il silenzio.
Camminiamo ascoltando ogni fruscio, ogni fiato, ogni richiamo. Lasciando che cadano dentro di noi. Se vogliamo possiamo aprire il taccuino e fermarci a scrivere. Se vogliamo possiamo respirare insieme e meditare un po’. Movimento e immobilità. Velocità e lentezza. Caos e solitudine.
La bellezza. La poesia. La quiete. Il piacere senza tornaconto.
Passo dopo passo.

Per partecipare è necessario iscriversi entro giovedì 30 aprile telefonando allo 0835 336166 int. 4
Attrezzatura consigliata: zaino, borraccia, colazione, cappellino, scarpe da trekking. Difficoltà: E km 8. Numero minimo partecipanti 10. Max n. 100 partecipanti. Info: Ente Parco. Partecipazione gratuita eccetto eventuale costo della degustazione

Ore 18:00 Arrivo degli escursionisti a Masseria Passarelli
Ore 18:15 partenza autobus per Piazza Matteotti

Ore 20:00 Matera Piazzetta Casa Cava.
Naturarte Ragazzi
Florinda e l’Orco, ovvero una promessa è una promessa tratto da: Fiabe Italiane di Italo Calvino
Teatro PAT Puppets and Actors Theater spettacolo di teatro di figura con pupazzi e attori

Piazzetta Casa Cava
Stand delle pro loco e dei comuni lucani che promuovono le tipicità, la cultura e le tradizioni dei loro paesi
Ore 21:00 Casa Cava
Ti amo ma posso spiegarti Live di e con Guido Catalano

Un reading in solitaria con navigazione a vista dal meglio della produzione catalaniana con una spiccata tendenza all’amore che uno si chiede come caspita ci faccia a stare tutto questo amore in un uomo solo. E per giunta, brevilineo. Poesie edite, inedite e non ancora scritte.

Ore 22:30 Casa Cava
Vision di e con Pino Ninfa fotografo
Dino Rubino, pianoforte e tromba

Progetto multimediale di contaminazione fra musica e fotografia. Le visioni del fotografo e quelle del musicista si incontrano stimolandosi a vicenda.

Che sia la casa e i luoghi di Pessoa a Lisbona, la casa museo di Rodin a Parigi, la notte e i musei di Berlino, le atmosfere dei gialli scandinavi a Stoccolma, e altro ancora.

Domenica 3 Maggio 2015 - Matera
Gli incontri di Naturarte

Ore 10:00 Casa Cava
Architettura e Beni culturali. La tutela del Paesaggio

L’incontro ha come oggetto la tutela del paesaggio inteso come insieme costituito dal territorio e dagli insediamenti. La specificità del paesaggio e degli insediamenti rupestri collegano il tema generale al territorio materano e quest’ultimo ad altri territori in cui sono presenti analoghe modalità abitative. I contributi seguono un filo che intreccia rilevanti questioni storiche a esempi di tutela mescolando la scala territoriale con quella del costruito.

Introduzione
Ing. Pier Francesco Pellecchia - Presidente Ente Parco della Murgia Materana

Le produzioni originali di NaturArte
Il Parco della Murgia Materana, un Grande Parco Naturalistico Storico e Urbano
Dalla Chiesa de La Palomba alla Casa Cava tra racconti e partiture musicali

Ore 14:30 Matera. Partenza da Piazza Matteotti con autobus. No automobili

Ore 15:15 Chiesa Rupestre della Palomba - ABBARABBIS. Uno si distrae al bivio
Performance grafica - reading - musica
Giuseppe Palumbo disegni, Marco Bileddo voce recitante, Adele Caputo voce, Piero Pacione chitarra e voce, Pasquale Nicoletti percussioni, Piero Abitante fisarmonica, zampogna

16:30 Trekking Sonoro partendo dalla Chiesa della Palomba. Musiche per gli affreschi delle Chiese Rupestri
del Parco della Murgia Materana
Sassi e Note Ignote. Collettivo Casa Cava
Marta Gadaleta voce e percussioni, Rino Locantore voce cupa-cupa bottiglia, Tommaso Capitolo sax contralto, Angelo Manicone sax soprano tenore flauto, Antonio Pace trombone, Francesco Defelice vibrafono, Gianni Vancheri chitarre, Giuseppe D’Abramo contrabbasso, Aldo Bagnoni batteria
Ospiti: Achille Succi, clarinetto basso
Giuseppe Cederna, racconti
Composizione e direzione Bruno Tommaso

Seconda parte
Ore 21:00 Casa Cava
Collettivo Casa Cava, ospiti Achille Succi clarinetto basso, Giuseppe Cederna attore, Direzione Bruno Tommaso
In collaborazione con il Gruppo Scout Agesci Matera 3

Piazzetta Casa Cava
Stand delle pro loco e dei comuni locali che promuovono le tipicità, la cultura e le tradizioni dei loro paesi
 

Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane

[ Torna in alto ]
imageIl programma degli eventi di Naturarte Basilicata nel Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane dal 16 al 17 Maggio 2015

In Autobus nei Parchi della Basilicata
NaturArte mette a disposizione 2 autobus, 1 con partenza da Potenza e 1 con partenza da Matera per raggiungere le località dove sono previsti gli eventi in programma di NaturArte Basilicata

Sabato 16 Maggio 2015 - Pietrapertosa (PZ)
Ore 10:00 - Arrivo e accoglienza. Punto informativo della Pro Loco Pietrapertosana in Via Stazione
Ore 11:00 - Apertura dei mercatini a km 0
Ore 14:30 - Trekking culturale: Rione Arabata - Castello - Via dei Portali, a cura della Pro Loco Pietrapertosana (partenza da Piazzetta Torraca)
Ore 17:30 - Artisti di strada e spettacolo Le sfere delle quattro stagioni e bambole di porcellana con musica carillon in Piazza Valenzano
Ore 21:00 - Spettacolo dell’associazione musicale Punto d’incontro in Piazza Valenzano

Domenica 17 Maggio - Pietrapertosa (PZ)
Ore 9:30 - Arrivo e accoglienza. Punto informativo della Pro Loco Pietrapertosana in Via Stazione
Ore 10:00 - Apertura dei mercatini a km 0
Ore 10:00 - Trekking culturale partenza da Rione San Vito verso contrada Casieri a cura del Ceas Dolomiti Lucane e passeggiata sul carro trainato da buoi di Pantone Andrea
Ore 12:30 - Degustazione dei prodotto tipici in località Casieri e visita guidata all’azienda Apistica Mazza Vita
Ore 14:00 - Rientro a Pietrapertosa
Ore 15:00 - Attività ludico-didattiche per pambini a cura dell’associazione Festidea e Laboratorio di trasformazione del miele a cura dell’azienda Apistica Mazza Vita presso Piazza Valenzano
Ore 17:00 - Spettacolo di falconeria dell’associazione Bitmovies in Piazza Valenzano
Ore 21:00 - Spettacolo musicale dei Folkabbestia in Piazza Valenzano
 

Parco Nazionale del Pollino

[ Torna in alto ]
imageIl Paesaggio Naturale
Alta valle del Mercure, del Frido, del Sarmento, Monte Caramola.
È il massiccio del Parco, dalla Grande Porta del Pollino e dalla Serra Dolcedorme ai Piani del Pollino, alle Timpe, alla Gola della Garavina, alle Sorgenti del Frido e del Mercure.

18 Aprile 2015 - Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore (PZ)
Ore 9:30 Bosco Difesa - Castelluccio Superiore
Trekking Madonna del Soccorso / Monte Zaccana / Monte La Spina
Il Monte Zaccana insieme a La Spina rapprentano insieme un mini massiccio montuoso, satellite del Massiccio del Pollino. Ospita oltre a grandiosi faggete una interessante popolazione di Pino Loricato. Dalle vette si gode un panorama grandioso verso il tirreno e il Massiccio del Pollino.

Ore 9:30 Santuario Madonna della Neve Castelluccio Inferiore
Percorso Arte e Fede visita ai luoghi di culto dei due comuni

Trekking Galleria Elicoidale è necessario essere muniti di torcia
La galleria elicoidale, lunga 500 metri, è un’opera architettonica degna di nota costruita tra il 1920 e 1928 dalle Ferrovie Calabro-Lucane. Infatti, per collegare le due stazioni di Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore non distanti in linea d’aria, ma separate da un forte dislivello pari a 200 metri d’altezza, venne realizzata una galleria elicoidale, manufatto alquanto raro nelle strade ferrate d’Italia.

Ore 15:00 Parco urbano Castelluccio Superiore
Trekking Parco urbano / Bosco Difesa

Ore 16:00 Località Bosco Difesa
Concerto: Richard Galliano Solo

19 Aprile 2015 - Terranova di Pollino (PZ)
Ore 9:30 Via Convento
Trekking Timpa delle Murge / Sorgente Catusa
Timpa delle Murge un luogo questo di grande valore scientifico, dove le nude rocce basaltiche fanno da contrasto con i sempre verdi agrifogli assumendo colori e forme irreali. Si tratta di affioramenti di lava scaturite dalle profonde spaccature della crosta terrestre sui fondali della Tetide. Il magma fuoriuscito, solidificò velocemente a contatto dell’acqua nella caratteristica forma di grossi cuscini. Da qui si procede per la Sorgente Catusa un ambiente di grande suggestione, dove giganteschi faggi plurisecolari, incastonati tra grossi massi ricoperti di muschio, lasciano filtrare tenui raggi di luce dando a questo luogo un fascino solenne.

Trekking Lago Duglia / Lago Fondo / Pietra Castello

L’itinerario si svolge sul versante più verde e boscoso del Parco Nazionale del Pollino, quello che scende verso Terranova di Pollino. Luoghi di grande bellezza caratterizzati dalla varietà degli ambienti: da nude rocce calcaree a foreste di faggio misto ad abeti; da inattesi laghetti montani a imponenti pini loricati arrampicati su impervi costoni. Scenari inimmaginabili dove si leggono le tracce dell’evoluzione del paesaggio vegetazionale e morfologico avvenuta durante l’ultima glaciazione.

Ore 16:00 Sala Consiliare
Incontro con il prof. Aldo Zullini La dimensione spaziale dell’evoluzione: spunti e suggerimenti di biogeografia

a seguire:
I sapori del Parco Degustazione dei prodotti del Paniere del Parco

20 Aprile 2015 - Rotonda (PZ)

Naturarte a scuola
Giornata di attività di educazione ambientale con le scuole su natura, cultura, storia, arte
Visita di scolaresche all’Ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino
A conclusione delle attività verrà offerta La merenda del Parco
Le attività si svolgeranno nell’arco dell’intera giornata dalle 10:00 alle 16:00
 

Parco Nazionale dell’Appennino Lucano

[ Torna in alto ]
imageMassiccio del Sirino: il Parco visto dal Cielo

Venerdì 24 aprile 2015 - Lagonegro (PZ)
NaturArte incontra le Scuole
Ore 9.00 Visita guidata alla Mostra Il sacro del Parco - Palazzo Corrado
Ore 10.30 Laboratori a tema con i ragazzi delle Scuole.

Creare con Natura
, Gli schizzi di Nicozazo a cura del maestro Nicozazo, Palazzo Corrado
Creare con natura è un progetto innovativo di laboratorio artistico per bambini e ragazzi, si basa essenzialmente su principi di partecipazione collettiva al processo creativo, utilizza materiali naturali, affronta tematiche strettamente legate alle scienze naturali e l’ecologia.

Le attività principali previste nel laboratorio, sono le seguenti:
Grande disegno collettivo che i fruitori realizzeranno a terra, lavorando in gruppo ed utilizzando materiali naturali come ghiaia, sassolini, foglie, legno ecc. Il soggetto da realizzare si inspira alle tematiche dell’ambiente e dell’ecologia, mentre i materiali utilizzati saranno il pretesto per apprendere concetti su geologia, flora ecc. caratterizzanti il territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.

Puzzle gigante (stampe di grande formato su cartoncino riciclato) da montare e colorare inspirato al fumetto "Il Rumit, la favola ecologica nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano" sul tema dell’impatto ambientale dell’uomo sulla terra. (effetto serra, inquinamento ecc.)

Installazione interattiva La casetta ecologica, dedicata alla bioedilizia, da montare, smontare, colorare ecc.... e che approfondirà anche il tema delle energie rinnovabili, la raccolta differenziata ed il consumo critico.

Nel corso del laboratorio è prevista l’animazione di collaboratori vestiti da Rumit, l’uomo-albero e maschera tipica del Carnevale di Satriano, e verranno realizzati ulteriori costumi di edera per far conoscere questo particolare rito arboreo.
Per la realizzazione di tale laboratorio saranno usati meteriali riciclati e di recupero, anche a laboratorio concluso tali materiali verranno reimpiegati per mostre ed attività varie.
È previsto il dono di un fumetto da colorare che ogni ragazzo porterà a casa.

Il Bacino di Lagonegro: la vita del geologo Giuseppe De Lorenzo e la conoscenza delle rocce con manipolazione a cura de Il Micromondo, Parco Tematico Sulla Geologia, Palazzo Corrado

CerAmicando
a cura del Ceas Racanello, Palazzo Corrado

Sabato 25 Aprile 2015 - Lagonegro (PZ)

NaturArte Cultura

Ore 15:30 Scoprire le antichità della città di Lagonegro, tra arte, storia e cultura, percorso guidato a cura dell’Associazione culturale A Castagna Ra Critica con l’esposizione della tela raffigurante i Santi Domenico e Francesco attribuita al Mattia Preti (Palazzo Corrado) e la visita all’affresco rupestre medioevale di San Michele Arcangelo

Il percorso parte dalla piazza delle quattro chiese, ovvero Piazza Grande, dove all’interno della chiesa della SS Trinità si trova la singolare reliquia della spina della corona di Gesù giunta a Lagonegro grazie a monsignor Falabella, oltre che opere di grande pregio artistico che portano la firma di artisti del 600 come Colombo. Da qui ci si inoltra nel centro storico tra vicoli , viuzze e scalinate lungo le quali si scoprono fontane medioevali e palazzi nobiliari . Racconti di miti e leggende renderanno il percorso molto più suggestivo, il religioso si fonde con simbolismi e richiami alla massoneria. Tra i tesori del paese si potranno ammirare anche le numerose opere d’arte di artisti lagonegresi come il Cascini. Si arriva fino alla particolarissima chiesa del Purgatorio per poi inoltrarsi nel Borgo medioevale e raggiungere i resti dell’antico castello , dal cui posto panoramico si scorge la vetta del monte Sirino e uno dei primi ponti ferroviari d’Europa in cemento armato , oggi in disuso.

Artigianando: esposizione delle rarità artigianali del Monte Sirino nei Portali dei Palazzi storici di Lagonegro

Ore 17:30 Tavola Rotonda: La cucina di Antonio Camuria alla Corte dei Carafa, Palazzo Corrado
ore 18:30 Le ricette dell’antichità nelle taverne del Monte Sirino. Tra i sapori del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano

Danzando a piedi scalzi per le vie del borgo di Lagonegro, animazione dell’Associazione culturale Gruppo Folk del Sirino

Ore 21:00 Sofisticando in musica Giacomo Aula Piano Solo
Concerto per Pianoforte Solo

Pianista, compositore e polistrumentista, Giacomo Aula appartiene alla scena di Berlino da oltre quindici anni. Si è esibito dalla Russia al Portogallo, dalla Spagna alla Svezia, Danimarca, Estonia e Turchia oltre che negli Stati Uniti. Qui la prima volta a New York nel 2000 da Philip Glass sulla Broadway per il suo terzo album, The Looking Glass Session; quindi come solista del Douglas Little Quartet nel 2003 e la terza nel 2005 come unico europeo mai incluso nel volume 3 della prestigiosa serie Trios di Gordon Johnson. Agli studi musicali con Maria Martino, Franco D’Andrea, Stefano Battaglia, Gianluigi Trovesi e Bruno Tommaso, presso i conservatorî Gesualdo Da Venosa, Duni e Fondazione Siena Jazz ha affiancato una laurea in ingegneria elettronica al Politecnico di Torino. In trio, duo o piano solo ha tenuto concerti sui maggiori palchi in combinazione con solisti eccelsi: Jiggs Whigham, Judy Niemack, Nils Wülker, Lee Konitz, Ada Montellanico, Claudio Fasoli, Eric Kamau Gravatt, Francesco Bearzatti, Eliot Zigmund, Ernie Watts, Larry Schneider. Giacomo Aula è l’unico pianista italiano ad essere stato invitato come solista da Dieter Kosslick in Berlinale, film festival della città di Berlino.

Musiche di: Duke Ellington, Giacomo Aula, Bud Powell, Billy Strayhorn, Michel Legrand, Enrico Pieranunzi, Michel Petrucciani

Opening act: Libero ArbiTRIO (al basso Massimo De Stephanis, alla batteria Maurizio Brancone e alla chitarra classica Biagio Labanca) Location Palazzo Corrado

Libero ArbiTRIO è un gruppo di musicisti riunitisi di recente: al basso Massimo De Stephanis, alla batteria Maurizio Brancone e alla chitarra classica Biagio Labanca. Il trio propone musiche originali scritte da Biagio Labanca, ispirate dai luoghi del territorio del Lagonegrese in cui è cresciuto, in cui ha sempre cercato le proprie radici e di cui ha cercato di scoprire, nel corso degli anni, l’anima più vera. Alcuni brani mostrano già nel titolo la matrice dei luoghi che li hanno ispirati, è l’esempio di Abbracciati in riva al lago, scritto sule rive del lago Laudemio; oppure del brano My woods, scritto pensando ai “suoi” boschi dell’area del monte Sirino. Nonostante le diverse influenze e contaminazioni, dalla musica brasiliana al flamenco al blues fino al jazz, i brani mantengono inalterata la “freschezza” e la godibilità delle linee melodiche, caratteristica tipica della musica di matrice popolare nell’area del Mediterraneo. Le atmosfere create da questa musica sono piuttosto evocative, per cui in altre situazioni le performance del trio sono state accompagnate da letture in prosa o di poesie, da proiezioni di filmati o fotografie, e sono state addirittura effettuate in concomitanza di mostre di opere pittoriche e scultoree.

Domenica 26 Aprile 2015 - Monte Sirino

NaturArte Paesaggio. Vivere la montagna

Ore 8:30 raduno con servizio navetta presso il Midi Hotel di Lagonegro, Autostrada Lagonegro sud
Ore 9:30 Sentiero Trekking con le Guide Esclusive del Parco e Itinerario In mountain bike sul Monte Sirino in collaborazione con l’Associazione Sirino Bike

Incursioni digitali Primo Concorso Fotografico H2Obiettivo e Diario di viaggio lungo il Sentiero Trekking

Ore 10:00 La biodiversità del Parco, laboratorio creativo con il CEAS Racanello.
Sulle sponde del Lago glaciale più a sud d’Europa: Lago Laudemio (1570 mt)

Il percorso è di facile percorrenza ed è quindi adatto a tutti. Si parte dalle sponde del lago Laudemio a 1525 metri s.l.m.. Questo è un bellissimo lago che si trova in un vallone posto alle pendici del Monte Sirino e la cui conformazione ne tradisce l’origine glaciale. Dopo aver costeggiato il lago si ci addentra in una fitta e lussureggiante faggeta attraverso la quale, lungo una piacevole discesa, si raggiunge il lago Zapano. Quest’ultimo, rispetto al primo, si presenta più come uno stagno: sarà facile, infatti, imbattersi in diverse specie di anfibi che lo popolano. Attraverso una breve risalita, si raggiunge la fine del percorso in prossimità del Rifugio Italia. La durata dell’escursione è di circa due ore ed offre al visitatore una moltitudine di ambienti naturali da scoprire attraverso le rilevanti presenze floristiche e faunistiche che è possibile osservare.

Ore 12:00 Incontro 2.0 con il conduttore Rai Massimiliano Ossini e Andrea Gennai (presidente AIDAP - Associazione Italiana Direttori Aree Protette). Massimiliano e Andrea incontrano i visitatori di

Ore 13:30 A colazione in montagna sulle sponde di Lago Laudemio con degustazione dei prodotti de Il Paniere del Parco

Monte Sirino. Nemoli
NaturArte Paesaggio. Vivere la montagna

Ore 16:00 Conoscere il Micromondo del Parco, percorso guidato per approfondire la nascita e l’evoluzione del Pianeta Terra con riferimento ad alcune bellezze del Parco a cura de Il Micromondo, Parco Tematico Sulla Geologia

ore 18:00 Tavola Rotonda: Lungo la linea del tempo. Gli studi geologici e filosofici di Giuseppe De Lorenzo Riflessioni sul turismo geologico nei Parchi.

ore 19:00 Metamorfosi con la Natura. Concerto SMANIA UAGLIUNS Band Live Show Anfiteatro del Parco Nicola Pesce

Gli eventi del pomeriggio si terranno presso la sede de Il Micromondo, Parco Tematico Sulla Geologia, Nemoli

Come arrivare
Si raggiungono Lagonegro e il Monte Sirino dall’uscita Lagonegro Sud Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e per chi proviene dalla Sinnica dall’uscita Lauria Nord
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy