basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Eventi
 
Musica > Musica in Basilicata 2010 Pagina 16 di 55  Precedente  |  Successiva
• Eventi Turistici
• Sagre in Basilicata
• Tradizioni della Basilicata
» Musica
  • Musica in Basilicata 2012
  • Musica in Basilicata 2011
  • Musica in Basilicata 2010
  • Musica in Basilicata 2009
  • Musica in Basilicata 2008
• Mostre
• Eventi culturali
• Teatro
• Cinema
• Fiere
• Sport
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Stanley Jordan in concerto a Matera

  06/11/2010
Giovedì 11 Novembre ore 21.30 Auditorium Comunale R. Gervasio di Matera
In esclusiva italiana, Stanley Jordan in concerto per piano e chitarra.

Il concerto è organizzato da Officina del Jazz Urban Club di Matera
 
Stanley Jordan - Biografia
Cercare di descrivere adeguatamente, e in poche parole, Stanley Jordan è impresa impossibile o quantomeno parziale: comunque, possiamo dire, che il chitarrista elettrico americano è tra le figure importanti ed più originali
della storia di questo strumento. Egli rinnova e porta a livelli massimi una tecnica marginale, il Touch o Tapping che gli permette un uso pianistico della chitarra.

Jordan non usa il plettro e non pizzica ma ora percuote ora ne tira le corde fino a creare un sound in cui le linee melodiche, i contrappunti e le linee di basso s’incrociano, danzano, come se fossero una, due, tre chitarre
che suonano insieme.

Questa tecnica, in modo più o meno accentuato, la troviamo già nella storia della chitarra (Jimmy Webster, Lenny Breau, etc) ma Jordan ne ha fatto il Suo stile e l’ha portata alla più alta espressione finora raggiunta, mescolandola con una sensibilità musicale, ironia ed un gusto per la melodia, che dopo anni oggi gli si riconosce, dopo i primi tempi del "funambolismo tecnico" che gli diede fama mondiale.

Dai suoi inizi come musicista di strada a New York e Philadelphia, Jordan è stato attratto da molti stili musicali, dal pop al jazz, alla musica classica, al blues.
Il mercato lo ha posizionato soprattutto nel mondo del jazz, ma cosa possiamo dire di un artista in grado di mettere insieme, con grande intelligenza e musicalità, blues e barocco italiano nella stessa frase?
Dove posizionare un artista che nei suoi concerti è in grado di portare una linea di walking bass e accordi jazzistici con una mano, su una chitarra, mentre con l’altra, su un’altra chitarra, suona un tema rock con distorsione
e feedback?

Perché è il concerto live dove Jordan da prova di essere capace di catturare il pubblico da solo per oltre 2 ore di concerto e non con prove da circo fini a se stesse, come sarebbe possibile pensare per chi legge anzi: ogni cosa è finalizzata alla musica.

Jordan è artista i cui album hanno venduto centinaia di migliaia di copie: Magic Touch (1985) ad esempio, fu uno straordinario successo (#1 nelle classifiche jazz per 51 settimane, due Grammy Nominations mentre vinse il
Disco d’Oro in U.S.A e Giappone). È stato artista Elektra e Blue Note (Cornucopia/1990, Stolen Moments/1991, Best of/1998, Live in New York/1999) e Arista Records (Bolero/1994)

La sua cover di The Lady in my Life di Michael Jackson, è ormai uno standard del Contemporary Jazz. Negli anni ’90, Jordan smantella il suo intero staff di produzione. Compone molta musica, ma pochissima di essa viene registrata e i tour programmati sono sporadici. Il suo interesse è focalizzato dalla Musico-terapia, disciplina che tutt’ora pratica ed approfondisce come studente presso l’AMTA (American Music Therapy Association) e l’Arizona State University dove ne sta completando la laurea.

Oggi, dopo questa pausa sabbatica, la sua attività è più intensa che mai: tour, studio, conferenze, clinic.
In programma c’è un nuovo tour la prossima estate e una produzione discografica tutta italiana con la Nicolosi Productions che si prevede, come loro abitudine oramai, piena di ospiti.

Dai suoi meteorici inizi attraverso un periodo di intensa riflessione, Jordan è diventato un musicista maturo che ha una idea molto chiara di ciò che vuole dire. Il suo pubblico e quelle 2 o 3 ore di musica, emozione, meraviglia che regala ogni volta, sono i veri protagonisti di questo singolare fenomeno. Che si ripete da 30 anni.
 
Informazioni
image
Stanley Jordan in concerto

11 Novembre ore 21.30
Auditorium Comunale
R. Gervasio Matera

Un evento organizzato da
Officina del Jazz Urban Club
Matera

Biglietto 25 euro
biglietto in coppia e ridotto 20 per persona

Prevendita
Cine Teatro Duni
Ristorante Il Borghese
Matera

Media Partner
Radio Radiosa
TRM TV
RVM Broadcast
 
image
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy