basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Eventi
 
Musica > Musica in Basilicata 2011 Pagina 6 di 59  Precedente  |  Successiva
• Eventi Turistici
• Sagre in Basilicata
• Tradizioni della Basilicata
» Musica
  • Musica in Basilicata 2012
  • Musica in Basilicata 2011
  • Musica in Basilicata 2010
  • Musica in Basilicata 2009
  • Musica in Basilicata 2008
• Mostre
• Eventi culturali
• Teatro
• Cinema
• Fiere
• Sport
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Gezziamoci 2011 - Jazz Festival di Basilicata XXIV edizione

  11/08/2011 | Fino al: 28/08/2011
Tito (PZ) 11- 17 Agosto 2011 - Matera 26 - 28 Agosto 2011

Il programma della XXIV edizione del Gezziamoci - Jazz Festival della Basilicata organizzato dall’Onyx Jazz Club di Matera in collaborazione con il Comune di Tito (PZ), il Comune di Matera, Hemingway Caffè & Cucina.
 
Festival di Musiche da Strada
Programma Gezziamoci 2011 - Tito (PZ)

Giovedì 11 Agosto, via Roma ore 21.30
Magicabola Brass Band
TROMBA: Andrea Lagi, Fabrizio Dell’Omodarme, Filippo Ceccarini, Mirco Pierini
SAX: Alessanddro Riccucci, Riccardo Filippi, Yuri Nocerino
SAX BARITONO: Massimo Gemini, Michele Santinelli
SOUSAFONO: Matteo Luigi Sabatini, Leonardo Ricci
PERCUSSIONI: Daniele Paoletti, Matteo Marchi, Riccardo Focacci, Simone Padovani

Continua, inesorabile, l’ascesa della MAGICABOOLA BRASS BAND che sta per affrontare da assoluta protagonista la stagione estiva 2011: più di 200 concerti negli ultimi due anni in rassegne, sagre ed importanti festival Jazz oltre a decine di concerti all’estero tra cui il prestigioso invito, per il secondo anno consecutivo, a rappresentare l’Italia all’INTERNATIONAL DURHAM BRASS FESTIVAL 2011 in Inghilterra, dove a luglio la band si esibirà per 10 giorni consecutivi. La MAGICABOOLA BRASS BAND è un meraviglioso gruppo itinerante o da palco composto da musicisti che suonano trombe, sassofoni, sousafono, cassa, rullante, percussioni. Con il bisogno di esprimere e divulgare la musica in una forma gioiosa e festosa,

Venerdì 12 Agosto, Piazza del Seggio ore 21.30
Quint’etto, Il peso della leggera ... La leggerezza della classica...
Rosario Genovese, violino - Ruggiero Sfregola , violino - Gianni Leonetti, viola - Francesco di Donna, violoncello - Andrea Pighi, contrabbasso

Formato da professori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Quint’etto è un quintetto d’archi (due violini, viola, violoncello e contrabbasso) che trova le sue origini nello studio del repertorio classico unito alle esperienze personali dei cinque musicisti che, pur essendo di formazione "classica", hanno avuto singolarmente vaste esperienze in altri generi musicali, apportando ognuno, nella "fusione" con gli altri, il proprio "etto" di cultura...Il Quint’etto ha così deciso di "aprire" i propri "orizzonti musicali" a nuovi lidi finora quasi inesplorati per un complesso di soli strumenti ad arco.

La formazione ha dapprima sperimentato e poi fatto proprio un repertorio che va dai rock sfrenati di Elvis Presley alle rielaborazioni di musiche di W.A.Mozart, passando per la musica popolare brasiliana, swing, blues, e tango argentini, tra i più famosi e belli mai scritti nel ’900. Oggi il Quint’etto suona regolarmente per le più prestigiose associazioni concertistiche ottenendo successo di pubblico e critica ad ogni sua performance.

14 Agosto, via Roma ore 21.30
PELOSO FOLK
Giuseppe Amato, chitarra e voce - Tonio Demuro, fisarmonica - Piero Demuro, flauti e cori - Michele Rizzi, violoncello - Luca De Bonis, batteria - Nicola Nuzzolese, basso e contrabasso - Angelo Diciocia, chitarra

“Siamo i Pelosofolk, vieni a ballare, vieni a saltare, vieni a cantare, se non vuoi andare a dormire!” Questi semplici versi, contenuti in uno dei loro brani, rappresentano perfettamente il gruppo di Irsina, località della collina materana, in Lucania. Ed in effetti nel corso delle loro esibizioni non si smette mai di saltare, ballare, cantare…è successo nelle decine di concerti tenuti nel corso degli anni in tutto il Sud Italia ma anche nelle Marche, in Lombardia, in Toscana e in Sardegna: ovunque il gruppo ha riscosso unanimi consensi di pubblico e critica. Ed è un successo che non nasce dal caso: Pelosofolk non è infatti un semplice gruppo musicale, ma intanto una filosofia di vita e poi soprattutto un vero e proprio progetto culturale, nato dall’idea di sette giovani musicisti con l’intento di studiare e rinverdire le tradizioni locali e del meridione in genere. are!

Il gruppo: la denominazione “Peloso” deriva dal vecchio nome della città di residenza della band, Irsina (MT), nell’antichità Montepeloso, nome modificato dalla giunta comunale nel 1892 a causa dell’aggettivo imbarazzante e ambiguo dato il riferimento ai peli, ma in realtà tale aggettivo si riferiva alle coltivazioni erbacee e boschive disposte lungo il perimetro della città. Tuttavia questo nome così ambiguo e imbarazzante a noi risulta motivo d’orgoglio.

Lunedì 15 Agosto, via Roma ore 21.30
Fanfara Populara
Non confinabile in un genere musicale, è espressione integrale di musica che unisce esperienze a emozioni. La tradizione delle Bande pugliesi, l’irruenza ritmica, la frenesia della tarantella, lo swing, Modugno, Morricone e Mazinga compongono un mosaico musicale che si regge al tempo stesso su scomposizione e rifacimento.

Martedì 16 Agosto, piazza del Seggio ore 21.30
Swing 39
Andrea Campanella, clarinetto - Franco Angiulo, trombone - Danilo Amato, contrabbasso e basso tuba - Lello Patruno, batteria e percussioni - Michele Biancofiore, chitarra e banjo

La musica briosa di questo quintetto si ispira alla tradizione del dixieland e a quel intenso periodo dell’era swing degli anni 30 e 40 che in Europa prese forma con il Gipsy jazz su di Django Reinhardt.e i dei nomadi Manouche (Quintette du hot club de France). In repertorio classici come Sweet Georgia Brown, Rosetta e China boy, vengono eseguiti con energia, enfatizzando l’interplay tra gli strumenti ,caratteristica essenziale del jazz tradizionale. I musicisti che lo compongono, provenienti da diverse esperienze musicali, hanno tutti in comune una grande passione per il jazz.

Mercoledì 17 Agosto, via Roma ore 21.30
Real Orchestra
 
Programma Gezziamoci 2011 - Matera

Venerdì 26 Agosto ore 21.30
Chiostro di Sant’Agostino (Sasso Barisano) – ingresso contributo associativo
Freilach Ensemble

Musiche, racconti e danze della tradizione ebraica
Anna Maria Losignore, violino - Umberto Galante, clarinetto - Antonio Di Marzio, violoncello - Anna Claudia Scammacca, arpa - Pasquale Nicoletti, percussioni - Nunzia Rizzi, voce - Alba Gentile, voce recitante

Coreografie: Palma Domenichiello
in scena: Palma Domenichiello, Anna Rosa Matera, Anna Onorati

Il gruppo è formato da musicisti con una notevole esperienza concertistica nella musica da camera sia in Italia che all’estero.

Dopo aver scoperto la musica Klezmer, cioè appartenente alla tradizione del popolo ebraico dell’ Europa orientale, di lingua yiddish, si sono con entusiasmo specializzati nell’esecuzione di questo repertorio.
Il termine “freilach” in lingua yiddish significa “felice” ed indica anche un genere di danza nella quale i partecipanti si tengono per mano e danzano in circolo.

Sin dal Medio Evo, attraverso la Germania, la Boemia, la Moravia e la Slesia, le orchestrine Klezmer, fornite di una quantità di strumenti, hanno dato vita ad uno straordinario repertorio musicale che sta conoscendo oggi una vivace rinascita e una grande popolarità.

Sabato 27 Agosto
partenza da Piazza Ridola ore 19.30
Concerti in Balcone
Francesco Mascio, loop project
Itinerario musicale alla scoperta degli angoli acusticamente suggestivi nei Sassi con Anna Tamburrino, guida Turistica e Marco Bileddo, banditore.

Lucania Trumpet Quartet, Gabriele Mirabassi clarinetti, Antonio Di Marzio violoncello, Petit Quatour de Saxophone lungo il percorso c’nghic’ind a ching’irt (cinquecento a concerto) mini show acustico all’interno della mitica 500 di Egghia! (quella verde acido ufficiale)

lungo il percorso Arturo_Piazza Sedile  degustazione dei vini dell’azienda della Tenuta Marino di Noepoli del Parco del Pollino

Ore 21.00 - Chiostro di Sant’Agostino (Sasso Barisano)
ingresso contributo associativo
Classica o Jazz?
Omaggio a Franz Liszt nel bicentenario della sua nascita (1811-2011)

Lucia Paradiso interpreta Franz Liszt: Vallée d’obermann
Chiara Lacertosa interpreta Franz Liszt: "Apres une lecture du Dante"
Paola Occhionero interpreta Scriabin, Preludi

Ore 21.45
Riccardo Arrighini, piano solo
Mozart in Jazz

Laboratori del gusto sul Pane, Vino ed Olio a cura del Panel di assaggio della Metapontum Agrobios e Slow Food condotta di Matera, degustazione del Grottino di Roccanova dell’Azienda Torre Rosano

Domenica 28 agosto
Ore 5.00 partenza con le auto e biciclette da Piazza Matteotti
I colori dell’alba con Gabriele Mirabassi, clarinetto
Concerto all’alba a Cristo La Selva a piedi o in bicicletta
autobus messo a disposizione dal Parco della Murgia Materana obbligatoria la prenotazione in alternativa auto propria

Conduce: Angelo Fontana, guida del Parco grado di difficoltà (T)
Per bicicletta info: ilciclaminomatera@libero.it oppure chiamare 340/1447776 (Francesco)

Gabriele Mirabassi. E’ uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale. Ha conseguito il diploma al conservatorio di Perugia in clarinetto con il massimo dei voti e la lode. La sua formazione musicale per i primi anni ha riguardato le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea, vantando collaborazioni con "bacchette" prestigiose tra cui Gunther Schuller, John Cage, Luis Andriessen. Parallelamente ha cominciato a lavorare professionalmente in ambito jazzistico, attività che, a partire dall’incisione di Coloriage (1991), in duo con il fisarmonicista Richard Galliano, è diventata mano a mano sempre più consistente fino a diventare esclusiva. In duo con Stefano Battaglia incide Fiabe, con Riccardo Zegna Piccolo Valzer, con Sergio Assad Velho Retrato ed è protagonista del progetto musicale Cambaluc. Nel 1996 vince il Top Jazz nella categoria "miglior nuovo talento". Nel 2000 a "Umbria Jazz” presenta insieme a Luciano Biondini, Michel Godard e Francesco D’Auria il progetto Lo Stortino. Lo Stortino riceve consensi di critica e di pubblico sia in Italia che all’estero. Nel progetto si rileva una particolare attenzione per le variegate architetture compositive che attingono soprattutto alla tradizione popolare e alla musica colta europea e i solisti offrono interventi di alto profilo nell’ambito di un discorso musicale fortemente suggestivo ed evocativo

Ore 19.00
Da Piazza Ridola inizio del viaggio con:
Conturband & Marco Bileddo, banditore

Nata nell’ottobre 2007, ha già all’attivo oltre 250 partecipazioni ad eventi, sagre, fiere, matrimoni e manifestazioni varie. La sua musica e il suo pirotecnico atteggiamento regala intense emozioni agli ascoltatori; da ricordare, nell’ordine, la partecipazione al Carnevale di Putignano 2008 e 2009 e 2010, Bari, Andria, Corato, Matera, Canosa di Puglia, Milano, città in provincia di Lecce, Brindisi, Foggia, Taranto, Potenza. La ConTurBand è presente anche nel panorama internazionale: da ricordare la partecipazione all’importante Festival della Cultura Italiana di Banja Luka (ottobre 2009); la partecipazione del gruppo allo "Street Band Show" di Monopoli (3 luglio 2009) in cui la band si è esibita in una jam con i FunkOff; il circuito de "La Ghironda" di Martina Franca e città della Valle d’Itria.

Lungo il percorso: degustazioni con il Camioncino del Jazz di Villa Schiuma

Ore 21.30
Chiostro di sant’Agostino (Sasso Barisano) / contributo associativo
Gianfranco Menzella Quintet Funky Project
special guest Michael Rosen, Gianfranco Menzella sax tenore, Ettore Carucci piano, Luca Alemanno basso elettrico, Giovanni Scasciamacchia batteria, Michael Rosen, sax tenore

Brani originali composti da Menzella e tratti dall’ultimo lavoro discografico di Rosen intitolato "Press escape to begin". Il gruppo propone un sound che talvolta ricorda il jazz elettrico di Davis e Shorter, proponendo temi accattivanti e pieni di energia, creando un sound urbanistico e ultramoderno
 
Informazioni
image
Gezziamoci 2011
Jazz Festival di Basilicata XXIV edizione

Tito (PZ) 11- 17 Agosto 2011
Matera 26 - 28 Agosto 2011

organizzato da
Onyx Jazz Club Matera
in collaborazione con
Comune di Tito (PZ)
Comune di Matera
Hemingway Caffè & Cucina

Contatti
Onyx Jazz Club
Via Cavalieri di V. Veneto, 20
75100 Matera

0835 330200
338/4481352
48/277238
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy