basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Turismo
 
Dove dormire in Basilicata > Stigliano > Hotel Antico Pastificio Sarubbi Pagina 1 di 5  Successiva
• Matera
• Parco della Murgia Materana
» Dove dormire in Basilicata
  • Matera
  • Potenza
  • Castelmezzano
  • Pietrapertosa
  • Metaponto - Costa Jonica
  • Stigliano
• Agriturismo in Basilicata
• Parco della Grancia
• Il Volo dell’Angelo
• Castelmezzano
• Pietrapertosa
• Le Dolomiti Lucane
• Via Ferrata Dolomiti Lucane
• Parco di Gallipoli Cognato
• Parco Nazionale del Pollino
• Il Volo dell’Aquila
• Vulture - Melfese
• Habitat Rupestre
• Potenza
• La Montagna Potentina
• Collina Materana
• Costa Jonica della Basilicata
• Maratea
• Le stagioni della Basilicata
• Turismo Didattico
 
Hotel - B&b
Biglietterie
Eventi
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Storia

La struttura del complesso ricettivo è stata realizzzata attraverso il recupero di un opificio industriale degli anni ’50 che produceva pasta di grano duro. Edificato sui resti di un antico mulino, dove al tempo della mietitura tutti i contadini del paese si riunivano per la trebbiatura del grano, l’opificio nasce dal progetto di architetti della scuola di Adriano Olivetti.

Negli anni ’70, per motivi non legati alla produzione, l’opificio viene chiuso ed inizia la fase di abbandono e di degrado.
 
Il progetto di recupero parte dall’idea di valorizzare l’ambiente circostante e lasciare il segno dell’antica fabbrica facendo emergere anche le testimonianze del mulino. Si è scelto di non alterare o modificare i prospetti esterni ma recuperare i toni proposti nel progetto degli anni ’50 che si legano ai colori della pietra locale e dei luoghi circostanti.

Inoltre si è messa in luce e recuperata, nell’attuale hall, la preesistente facciata ottocentesca del mulino in pietra locale che era stata coperta da uno stato di intonaco e cemento ed inglobata nell’ ampliamento dell’ opificio. Il recupero delle preesistenze non si ferma però al solo aspetto architettonico: la hall dell’albergo ospita gli ingranaggi che servivano alla produzione della semola.
 
Oltre l’originaria facciata del primitivo mulino, sono stati recuperati gli ambienti destinati al deposito del grano e i silos, trasformati nella sala ricevimenti e nel ristorante gourmet La cantina del pastaio. Per le rifiniture si sono scelti materiali quali il legno per gli arredi, la pietra locale per la pavimentazione esterna, il ferro lavorato con il rame per alcune lampade e le basi dei tavoli della sala ristorante. Alcuni pezzi di arredo sono originari degli anni ‘50, come il bancone della reception o il frigorifero ancora perfettamente funzionante posto nella sala ristorante.

Il progetto di recupero ha vinto nel 2010 il secondo premio nel concorso sull’ospitalità turistica: Premio Internazionale Ischia d’architettura.
 
 Informazioni
 • Hotel Antico Pastificio Sarubbi
 • Storia
 • Struttura del Complesso
 • Camere
 • Ricevimenti
 • Arte e innovazione
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy