basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Made in Basilicata
 
Zootecnia Pagina 6 di 15  Precedente  |  Successiva
• Aziende Agricole Lucane
• Gastronomia Lucana
• Prodotti Tipici Lucani
• Cucina e ricette Lucane
• Cultura Enogastronomica
• Vetrina Imprese
• Agricoltura
» Zootecnia
 
Turismo
Hotel - B&b
Biglietterie
Eventi
Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

XIV Asta dei Bovini Podolici di Laurenzana

  16/02/2011
Nel Centro di Selezione Torelli di Laurenzana, gestito dall’ANABIC (Associazione Nazionale Allevatori Bovini da Carne) e dall’APA di Potenza, il 25 Gennaio scorso si è svolto l’annuale appuntamento dell’Asta dei Bovini Podolici. In contemporanea si è tenuto anche il meeting degli allevatori di bovini di razza Podolica, organizzato dalle stesse APA di Potenza e di Matera, in collaborazione con l’ANABIC ed il supporto del Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata. Numerosi gli allevatori lucani, calabresi, campani e pugliesi, molisani ed abruzzesi di questa razza di bovini da carne tipica dell’Appennino Meridionale accorsi in località Acqua del Salice per visionare i ventisei soggetti iscritti a catalogo che hanno superato brillantemente i test di performance cui sono stati sottoposti in ambiente controllato dai tecnici dell’APA di Potenza, per ben dieci mesi.
 
image
Dopo i saluti del direttore dell’ANABIC Dr.ssa Roberta Guarcini e del direttore delle due APA provinciali lucane Dr. Augusto Calbi, sono intervenuti il Dr Rocco Giorgio, funzionario della Regione Basilicata, che ha portato i saluti dell’Assessore all’Agricoltura, i membri della delegazione del parco del Gargano e Funzionari delle Regioni Campania e Abruzzo. Quindi, il banditore dell’asta, Roberta Guarcini, coadiuvata dai suoi collaboratori, ha presentato man mano che entravano nel ring i magnifici esemplari di torelli nati nel 2009. Torelli provenienti dagli allevamenti Lucani di Potenza Francesco, Carbone Carlo Maria, Natale Gaetana Filomena, Perrone Canio,Luca Francesco, Rivelli Giovanni, Prete Giuseppe, Diotaiuti Giuseppe Antonio, Pecorelli Francesco e Palagano Vincenzo. Nonché dalle aziende della Regione Calabria di Luigi Forciniti, Pugliese Giovan Francesco, Gentile Salvatore, Coppola Rosario, Fortino Leonardo, Morise Vincenzo, Cerbino Cantida e della Regione Puglia di Siciliano Bettino (Masseria Colombo). Il prezzo a base d’asta fissato per ogni animale era di 1.700 euro, ampiamente superato dall’accesa competizione sviluppatasi tra gli allevatori fermamente intenzionati a portarsi a casa questi tori da riproduzione di elevatissimo valore genetico. Al termine, il prezzo medio di aggiudicazione è stato di 3.500 euro, ma alcuni torelli sono andati largamente oltre, arrivando ad una punta di 5.400 euro (come il toro acquistato da Scarilli Gaetano dell’allevamento”Natale Gaetana Filomena”).
 
L’acquisto dei soggetti battuti all’asta era sostenuto anche dalla Regione Basilicata, per il tramite dell’APA di PZ e MT, con un contributo massimo di 800 euro a capo riservato agli allevatori lucani. Ricordiamo che, secondo i dati riferiti dal direttore dell’ANABIC, la consistenza numerica dei capi di razza podolica iscritti al Libro Genealogico ammonta a circa 21.000 unità, allevati in prevalenza negli ambienti appenninici e collinari più impervi delle province di Potenza, Foggia, Catanzaro, Cosenza, Salerno, Matera e Lecce. Una presenza sempre più significativa del panorama allevatoriale di qualità. Gli obiettivi di selezione individuati dagli esperti riguardano il mantenimento della rusticità, il miglioramento degli accrescimenti giornalieri, l’aumento delle masse muscolari, il miglioramento della conformazione. Il tutto nel rispetto delle caratteristiche tipiche della razza, per renderne economicamente sostenibile l’allevamento nelle aree interne, preservando così gli eco-sistemi, abbattendo il pericolo incendi e frane, mantenendo produzioni tipiche (carne e caciocavallo) di particolare qualità. Gli animali venduti all’asta hanno realizzato degli accrescimenti medi giornalieri mediamente superiori a 1,4 Kg con punte superiore a 1,7 Kg. “Gli ottimi risultati ottenuti in questa giornata – ha dichiarato il presidente dell’APA di PZ Palmino Ferramosca - evidenziano, se ce ne fosse ancora bisogno, come l’attività di miglioramento genetico del bestiame, determinando l’aumento qualitativo e quantitativo delle produzioni zootecniche, costituisca uno strumento imprescindibile per salvaguardia della produzione zootecnica e della redditività delle aziende, garantendo contemporaneamente la tracciabilità dei prodotti e la sicurezza alimentare”.
 
Informazioni
image
Associazione Provinciale Allevatori di Potenza

Via Dell’Edilizia
85100 Potenza

Tel. +39 0971 470 000
Fax +39 0971 470 405

>> E-mail
 
image
Associazione Provinciale Allevatori Matera

Via Trabaci snc
75100 Matera

Tel. +39 0835 309 011
Fax +39 0835 309 011

>> E-mail
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy