basilicatanet   Area Clienti
  image  
 
Home      Contatti Turismo      Hotel - B&b      Biglietterie      Eventi      Basilicata      Basilicatanet Video
 
     
 
Turismo
 
Parco di Gallipoli Cognato > Calciano
• Matera
• Parco della Murgia Materana
• Dove dormire in Basilicata
• Agriturismo in Basilicata
• Parco della Grancia
• Il Volo dell’Angelo
• Castelmezzano
• Pietrapertosa
• Le Dolomiti Lucane
• Via Ferrata Dolomiti Lucane
» Parco di Gallipoli Cognato
  • Le Dolomiti Lucane
  • Accettura
  • Calciano
  • Castelmezzano
  • Oliveto Lucano
  • Pietrapertosa
  • Immagini del Parco
  • News
• Parco Nazionale del Pollino
• Il Volo dell’Aquila
• Vulture - Melfese
• Habitat Rupestre
• Potenza
• La Montagna Potentina
• Collina Materana
• Costa Jonica della Basilicata
• Maratea
• Le stagioni della Basilicata
• Turismo Didattico
 
Hotel - B&b
Biglietterie
Eventi
Basilicata
Made in Basilicata
Arte e Cultura
Basilicatanet
 
cerca Cerca nel sito
newsletter Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 
Matera 2019
 
 
 

Calciano

Calciano è un comune in provincia di Matera il cui territorio è compreso nell’area del Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane. Campi arati ed estesi oliveti circondano Calciano, piccolo centro della Basilicata ubicato su un promontorio a destra del fiume Basento.
image
 
Percorrendo la strada che collega la valle al centro abitato lo sguardo è rapito dai ruderi del paese medievale “Caucium” caratterizzato da una fortificazione, dalla Chiesa e dalla cinta di S. Caterina. La fortificazione è contrassegnata da una serie di grotte un tempo abitate.
Nella parte sottostante si levano verso l’alto maestose le mura della Chiesa della Rocca, del XIII - XIV secolo, voluta dai principi di Bisignano a cui il paese apparteneva.
Si tratta di un imponente luogo sacro le cui pareti erano arricchite da pregevoli affreschi, staccati e sottoposti a restauro conservativo. Sulla sinistra è possibile ammirare la cinta muraria di S. Caterina che custodisce due grotte scavate sulle cui pareti sono ancora visibili lacerti di affreschi.
image
 
Entrando in paese si percepisce immediatamente di trovarsi in un posto dove regna la tranquillità, dove il caos delle città è solo un ricordo, dove il silenzio è interrotto solo dal cinguettio degli uccelli. L’attuale centro viene costruito quando gli abitanti sono costretti nel XVI secolo ad abbandonare il vecchio paese per le cattive condizione createsi a seguito di alluvioni e frane.
 
Nella piazza principale è la chiesa cinquecentesca dedicata a S. Giovanni Battista che mantiene ancora l’originaria muratura in pietra. Essa custodisce nell’abside un pregevole trittico ad olio su tavola del 1503 di Bartolomeo da Pistoia. Da osservare anche la scultura della Madonna Orante, datata alla metà del XV secolo, proveniente dalla chiesa della Rocca come gli affreschi della metà del XV secolo, collocati sulle pareti del presbiterio.
image
 
In località Tremolo è possibile visitare la Chiesa di S. Maria a Serra Cognato considerata dagli storici come il più antico insediamento verginiano della Basilicata. La piccola chiesa, di recente restaurata, si presenta ad un’unica navata con l’abside ricavato nello spessore della muratura. La sua edificazione è attribuita a S. Guglielmo da Vercelli che, dopo aver abbandonato nel 1128 Montevergine, raggiunto da S. Giovanni da Matera fonda l’insediamento primordiale. Mentre S. Giovanni continuerà il suo viaggio verso il Gargano, S. Guglielmo resterà tra i boschi di Gallipoli per diverso tempo, radunando intorno a se una numerosa comunità religiosa.
 
Calciano e il Parco
Calciano è considerato una delle porte di accesso al Parco di Gallipoli Cognato da dove è possibile intraprendere diverse passeggiate naturalistiche verso i boschi di Cognato e di Santa Domenica, lungo percorsi segnati da ponticelli in pietra o in legno.

Il visitatore attento, durante queste passeggiate, può fare incontri sorprendenti, vedere il picchio verde, l’upupa, il riccio, la volpe. Alzando gli occhi al cielo, meglio ancora se munito di un binocolo, è possibile osservare la poiana, il nibbio reale o il falco pellegrino.
image
 
www.basilicatanet.com  
© Basilicatanet.com - Tutti i diritti riservati Contatti - Privacy